DAL 1957

Siamo la storica bottega barberia di cura e parrucchiere per uomo nel cuore di Roma in via della Vite, a due passi da Piazza di Spagna, custodi di una secolare tradizione di alto artigianato e professionalità.
La nostra storia inizia nel 1957 con l’apertura di Bottega Peppino a un angolo di via Mario de’ Fiori.
Il piccolo salone, inizialmente arredato con quattro poltrone tradizionali, pareti chiare e un separè di velluto rosso, diventa subito punto di riferimento per avvocati, giornalisti, imprenditori, nobili, politici e personalità istituzionali, come prìncipi e capi di Stato.
Il maestro è Peppino Ricciardo Calderaro, siciliano di nascita, ma romano di adozione, conosciuto soprattutto per i suoi modi gentili, eleganti e riservati. 
Peppino, formatosi nel salone Biancifiore di via Condotti, il barbiere dell’alto rango della Roma umbertina, ben presto si avvale della fondamentale collaborazione di Piero Migliacci, maestro di origine calabrese, talmente abile anche nella conversazione che negli anni esorta i clienti a lasciare un ricordo o una dedica per iscritto all’Antica Barberia. Tutti questi preziosi materiali sono stati raccolti e pubblicati nel libro Le forbici e il pettine. La Barberia Peppino e i suoi clienti, scritto da Maurizio Giammuso ed edito da Montagnoli.
Abbiamo fondato anche il Club del Rasoio di Antica Barberia, di cui fanno parte circa 350 clienti speciali, ciascuno con il proprio rasoio a serramanico con lama personalizzata, tra cui persino re Juan Carlos di Spagna.
Negli anni aumentano i clienti e le poltrone. Oggi l’ultima a sinistra è riservata ad Alessandro, il figlio di Piero, che con grande passione e sapienza continua a tramandare la cultura, l’accuratezza e l’eccellenza del servizio che da sempre ci contraddistinguono.